supplemento di ElCanillita.Info, lo strillone latinoamericano
Venerdì 19 Aprile 2019

Un ritorno al passato senza futuro

15 gennaio, 2014

Milano.| 15.01.2014 –
A differenza della stampa estera quella italiana, quasi in fotocopia, ha definito quella di ieri una giornata storica.Si, e’ probabile che la fine del ventennio berlusconiano sia un fatto rilevante della cronaca italiana, ma e’ altrettanto probabile che fra qualche anno se ne parlera’ meno dell’ultimo derby della Roma.

Le maggiori testate di tutto il mondo hanno scelto un taglio piu’ umano indulgendo su un volto affranto, dalle occhiaie gonfie di angoscia e di disperazione.

Altro che coniglio tirato fuori all’ultimo momento! Al padrone, unico azionista e Ad del Pdl, la lista che sfoggiava Quagliarello e’ sembrata una lettera di licenziamento che non poteva essere revocata da una dichiarazione di voto penosa e inutile.

Inutile in tutti i sensi, perche’ il suo voto si aggiungeva a quello di una maggioranza nuova che faceva a meno di tutto cio’ che egli aveva rappresentato in questi due decenni.

Diciannove anni fa Berlusconi aveva trasformato Publitalia, struttura pubblicitaria di Mediaset, in “Forza Italia” perche’ stava per essere travolto da una valanga di debiti, ora vorrebbe ritornarci perche’ condannato in linea definitiva per reati commessi proprio per assicurare illeciti benefici a se stesso e alla sua azienda.

Un calcolo questo del tutto assurdo perche’ nessuna forza al mondo, politica o giudiziaria che sia, avrebbe potuto, anche volendo, abolire una condanna della Cassazione. Ma anche ammettendo che l’arma del ricatto continuo avesse potuto dare un qualche risultato, cosa avrebbe fatto quando sarebbero arrivate le condanne praticamente scontate per il caso Ruby e la compravendita’ dei deputati? Andare in replica?

Si dice che qualche colpo di coda e’ sempre possibile. Sara’, ma probabilmente non ci crede nemmeno lui.

L’uscita di scena di Berlusconi dovrebbe preludere alla formazione di un partito moderato di centro-destra su cui pero’ gia’ gli alleati di ieri e gli avversari di oggi avanzano non pochi diritti di prelazione.

La crisi di governo e’ stata scongiurata o forse soltanto rinviata.

Eppure sembra che questo indubbio successo di Letta, Alfano e Napolitano non abbia suscitato grandi entusiasmi.

E non ci riferiamo a Grillo le cui posizioni sembrano la brutta copia di quelle di Berlusconi, ma a quei gruppi della sinistra che si attendevano dalla giornata di ieri l’occasione per ritornare ai veri problemi del paese e cioe’ alle primarie per Santa Lucia, alla data per il congresso del Pd, alle esternazioni di Renzi e al mezzo toscano di Bersani.

Aurelio Montingelli, Redazione Radio

[audio:http://copyright.elcanillita.info/audio/news/2014/01/15/A_proposito_0310_2013.mp3|titles=Un ritorno al passato senza futuro,|artists= Aurelio Montingelli, Redazione Radio. |loop=no|autostart=yes]

Fonte: ruvr.ru – SalaStampa.Eu
Credito foto: PanPress.eu

Informazione di dominio pubblico

BlogDiario.info     ↑ Torna all’inizio

Parole Chiave:     
the_views()