Press "Enter" to skip to content

Galeotta fu la connessione

Juan Emilio Ameri fino al 24 settembre era soltanto un deputato nazionale per la provincia del nord argentino Salta, appartenente alla coalizione politica “Frente de Todos” (Fronte di Tutti) e diventato deputato per sostituire nei due anni di mandato che restavano Sergio Leavy, nel frattempo eletto senatore.

Durante una seduta della Camera dei Deputati il 24 settembre, avvenuta a distanza e presenziata tramite webcam, Juan Ameri era connesso da casa tramite una linea internet scarsa ed intermittente.

In un momento di interruzione del collegamento, ha baciato sul seno la fidanzata che nel frattempo, appena uscita dal bagno e vestita con un abito abbastanza scollato, gli era passata vicino e si era seduta sulle sue ginocchia. Galeotta la linea che, ripreso a funzionare, ha immortalato e trasmesso in diretta tutta la scena.

Lui ha ammesso la leggerezza e presentato rinuncia al mandato, in seguito ad un fatto che fa sorridere e molto alla lontana incide sulle sue responsabilità di fronte ai cittadini.

Descrizione
Stanislao Fernandez (figlio dell’attuale presidente argentino) in una sua performance come drag queen. Nome d’arte: Dhyzy.

Appare strana la prontezza con cui si è gridato allo “scandalo sessuale” per un bacio alla propria ragazza di un deputato, mentre ormai nessuno fa più caso alle performance volutamente provocanti come drag queen di Stanislao Fernandez, figlio del Presidente in carica Alberto Fernandez.

E cosa dire di Cristina Kirchner, anche lei appartenente alla coalizione politica “Frente de Todos” ed attualmente vicepresidente della Nazione (dopo due mandati consecutivi come presidente nelle legislazioni 2007-2011 e 2011-2015)?
Sono ben noti e documentati i suoi traffici, con appropriazioni indebite ed atti di corruzione a scapito del popolo argentino. E non facciamo nomi, perché sono cronaca quotidiana le sue manovre per esautorare, o rendere inoffensivo, chi indaga e giudica oppure potrebbe testimoniare contro di lei ed i suoi fiancheggiatori. Nonostante questo, è imputata in una decina di processi.

Ma perché, di fronte al comportamento spregiudicato che Cristina Kirchner esibisce da tanti anni, siamo così in pochi a scandalizzarci che di fatto la nazione argentina sia guidata da una donna di successo, ma ladra?

© 2020 Dolores de La Press per BlogDiario.info.
Tutti i diritti riservati. Riproduzione proibita.